mercoledì 24 giugno 2015

CONFORT-ZONE.

Sono una donna dei boschi.
Ondeggiano i miei fianchi tra alte betulle,
ho le orecchie nude
e scalzi gli occhi.
Mi vesto il corpo 
di cascate dorate
e danzano le mie mani
come farfalle 
al ritmo di una pioggia leggera di foglie.
Non cado
ma dolcemente scivolo
tra liane di sole
e cortecce d'argento.
Infine mi lascio 
a risvegliare
su un'amaca di vento.



Nessun commento:

Posta un commento