giovedì 24 luglio 2014

Proprio perchè odo ancora la musica nel ghiaccio che si scioglie
mi spingo a cercare
quell'ultimo piccolo fiore
che sfida il deserto
e lo profuma.
Nessun rumore improvviso
aggredisce
il silenzio che veste ogni mio passo
perchè i miei piedi disegnano strade precise e sanno dove andare.





giovedì 17 luglio 2014

LA BAMBINA DI GAZA.

E, prima di imparare a parlare,
i miei occhi li bucarono
mille proiettili
sputati dal mare.
La spiaggia d'oro
l'acqua trasparente.
Prima di imparare ad esser forte
la mia sorte la spezzarono
gli uomini
burattinai di morte.
Ma quella morte
che sapeva non era il momento
lascia a rieccheggiare
a sfregio
e per tutti
il boato del mio piccolo corpo
nel vento.
E tra tutte le bombe della guerra
questa è quella che più non digerisce la terra.

martedì 15 luglio 2014

PENSIERINO.

Ed ogni giorno ricordo che per la mia salute, fisica e mentale è importante non farmi avvolgere dalle cieche e maligne azioni altrui, ma occuparmi di rendere pulite e rispettose le azioni mie.
Io pulisco il mio Karma, gli altri, puliscano il loro, se vogliono. Se non vogliono, io sorridente e sana, procedo comunque.

lunedì 14 luglio 2014

MANIFESTO SPIRITUALE.

Dolcissimo Amore, Mondo che abito e mi abiti.
Da quando mi sono ri-svegliata, non faccio altro che pensare a scriverti questa lettera, per provare a spiegarti in modo più chiaro quello che anche io faccio fatica a comprendere a fondo....Prima di tutto, IO TI AMO e non ho smesso di farlo un secondo, da quando ci siamo conosciuti. Tra tutte le guerre, dentro e fuori, ho sentito di amarti in PACE.
Oggi rifletto sull'atteggiamento irritato che ho talvolta nei tuoi confronti ed è una piccolissima ferita che mi sento aperta, perchè non voglio allontanarti da me.
Da quando ho osservato la tempesta elettrica del cielo, dentro di me sono cambiate tantissime cose.
Avverto un nuovo modo di sentire, più potente, come se ogni singola sensazione mi arrivasse ancora più netta, non chiara subito, ma netta. Mi ritrovo a combattere con percezioni negative che non provengono da me e da cui tento di proteggermi con questa nuova consapevolezza, così come sento davvero una luce che mi invade e attraverso la quale mi dirigo verso una strada che, per quanto ancora non definibile a parole, è una strada giusta per me. Una strada che chiamo CASA. Ho bisogno di approfondire tutto quello che sta accadendo e di trovare nuovi strumenti che mi ricolleghino alla fonte interiore che mi ha sempre guidata da tempi infiniti.
Parto dal presupposto che ognuno di noi, prima di nascere in questa o in altre vite, è pura energia che scorre nell'universo e che il corpo acquisito e scelto non è che il mezzo per assolvere una missione molto grande, quella di risvegliare l'uomo alla sua coscienza primaria di essere magico, in grado di lavorare con il sentire e non con la mente.
In questo passaggio, che ho compiuto più volte nella mia esistenza, ci sono una serie di attriti tra il vecchio modo di pensare e il nuovo. E' come cambiare la percezione di tutto e averne una visione più ampia. Il punto differente è che questa volta, in me sembra essere DECISIVO UN CAMBIAMENTO rispetto a questo e STO PER REALIZZARMI IN QUALCOSA DI MOLTO GRANDE, che ancora non riesco a capire. Ed è qui che tentenno. Il non comprendere a livello cosciente, ma aver perfettamente integrato tutto a livello subcosciente non mi rende facile il respiro.
In parole povere è come se in fondo al mio cuore si fosse accesa una luce immensamente luminosa, ma gli effetti in superficie devono essere ancora governati, ordinati, esperiti.
Solitamente, sentendomi totalmente INCOMPRESA rispetto a questo, ero portata a chiudermi e isolarmi, per comprendere che non c'era poi nulla da capire, era necessario solo LASCIARSI ANDARE E SENTIRE. Nei miei lunghi allontanamenti dalla realtà e dalle persone, tutto sembrava più chiaro, più semplice, anche la decisione di tornare a camminare su di te, MONDO, più preparata e completa.
Ma adesso non sono da sola. La tua presenza nella mia vita è un qualcosa che ho sempre desiderato ed ora tu sei. QUI. La paura di non essere capita, per abitudine crea in me la spinta all'allontanamento. Non volendo veramente farlo, perchè il tuo ESSERCI è la cosa più meravigliosa che abbia mai sperimentato, tendo ad IRRITARMI  e a comportarmi come se volessi stare improvvisamente SOLA. Ma questa notte ho sentito che è proprio questa la mia sfida. Comprendere a pieno questo "passaggio di livello di coscienza" rimanendo profondamente ancorata alla realtà. E tu sei la mia grande occasione, proprio perchè sei in ascolto e hai intenzione seriamente di sostenermi. TU MI AMI. E mi doni la REALTA'  dell'amore che ho sempre sognato. Ho fiducia che riuscirò ad intraprendere per la prima volta questo percorso senza perderti, anzi, portandoti con me, se vorrai. Per quanto tu sia NUOVO ai discorsi che ogni tanto ti faccio, io so di volerti accanto, perchè non vi è mai stata sensazione più bella dentro di me che essere ME mescolata a TE. Le mie irritazioni sono dovute a sciocche paure...che svaniscono in una fiducia in ME incrollabile e definitiva. In una fiducia in TE incrollabile e definitiva. In una fiducia in NOI incrollabile e definitiva...

venerdì 11 luglio 2014

UNA STORIA SEMPLICE.

Avevo camminato e camminato e camminato.
I miei piedi sulla morbida alba
i miei piedi sul vellutato tramonto.
Le mie orme gentili
la mia ombra stanca.
Non avevo posto dove dormire
solo la voce per cantare
nessuna debole preoccupazione
e la forza di aspettare.
Mi offrirono una tenda
in cambio del mio canto.
Mi ritrovai a riposare in riva all'oceano
con gli occhi che si riempivano di luna piena
e altre voci che, cantando con me,
accesero un fuoco e sfamarono ogni mia solitudine.

DEL TUO MEGLIO.

PENSA AL TUO LAVORO. AL TUO LAVORO NEL MONDO.
PER QUANTO UMILE E DURO, TU PENSA A FARLO AL MEGLIO CHE PUOI.
A RAGIONE POTRAI ARRABBIARTI CON CHI NON FA BENE IL SUO ED ESSERGLI DI ESEMPIO.
MA DI SICURO METTERAI CAUSE COSI' BUONE NELLA TUA VITA, CHE IL MONDO TI FARA' INCONTRARE SEMPRE PIU' FREQUENTEMENTE PERSONE CHE, COME TE, FANNO DEL LORO MEGLIO PER RENDERE LE COSE PIU' FACILI E FELICI......PERSONE CHE VOGLIONO DIRE: "IO SCALERO' LE MONTAGNE PUR DI CAMBIARE E ARRIVARE IN CIMA." E TI PORTERANNO IN CIMA CON LORO.

mercoledì 2 luglio 2014

STRAPPO.

Ho un tale senso di repulsione
per le impurezze di chi si definisce colto
per la corruzione di chi lavora ai piani più alti del sistema
per la violenza di chi non ha il coraggio di cambiare le cose
per la piccola e grande menzogna
per il marciume dello Stato con la S maiuscola
e per lo stato con la s minuscola in cui chi è onesto è costretto a vivere.
Ho una nausea così muta
per chi usa le parole senza darvi un significato
per chi si approfitta dei più deboli pur lamentandosi dei più forti
per chi inventa spiegazioni senza guardarti negli occhi.
Ho un tale senso di impotenza
per tutto ciò che in questo paese viene nascosto
omesso
insabbiato
modificato
manipolato.
Ho un tale senso di repulsione, una nausea così muta, un tale senso di impotenza
per tutte queste cose
che davanti ad esse la mia anima procede testarda
ma la mia mano rifiuta di scriverne.
Ho un tale senso di repulsione, una nausea così muta, un tale senso di impotenza
per il tradimento di chi si diceva amico
che davanti a questo la mia mano rifiuta di scriverne
ma la mia anima procede strappata.